LA NUOVA SINISTRA

Un gruppo di compagni, desiderosi di restare in contatto e di scambiarsi idee.
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 lettera a L'Unità non pubblicata

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
elisa
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 20.04.08
Località : Pisa

MessaggioTitolo: lettera a L'Unità non pubblicata   4/5/2008, 23:55

Da Sinistra Democratica 05/05 Lettera a L'Unità che quel giornale non ha pubblicato Cara Unità, vogliamo dirci qualche verità, che può farci solo che bene? 1) La nostra famiglia, 4 persone, ha votato PD, dopo un estenuante e sofferto conflitto tra cuore e cervello. 2) I nostri voti sono stati dati in prestito al PD per l’occasione elettorale, per queste elezioni. 3) I nostri voti appartengono a noi , al nostro tormento, alle nostre scelte. Il 33 % dei voti del PD non esprimono, caro Walter, il consenso reale a quel partito, ma sono il frutto di origini, percorsi e prospettive diverse. 4) La storia ci ha insegnato ( vedi le vittorie del PCI del ’75 e ’76 ), che i voti non sono un bagaglio da usare per scelte e tattiche politiche, che non esprimono i valori ,il clima, il senso di quel voto stesso. 5) Vorremmo sapere la verità, su tutti quei discorsi sulla rimonta, sul possibile sorpasso, sulla sorpresa che avremmo potuto avere il 14 aprile? Ci siamo sentiti presi in giro, per averci fatto credere che si possedevano sondaggi e dati che avvaloravano questa ipotesi! 6) Il nostro voto, e quello di molti altri, in qualche maniera è stato condizionato da una verità non vera. Dare il voto più utile per battere Berlusconi è diventato un assillo, Ci siamo sentiti come quelli che avevano in mano le sorti delle elezioni. Ognuno di noi. 7) Il timore che avevamo, di indebolire la sinistra, mettendo a repentaglio il percorso unitario appena abbozzato, si è rivelato drammaticamente vero. Ci siamo sentiti traditori di noi stessi. Cool L’assenza della Sinistra in Parlamento, è una cosa così forte che chiunque abbia fatto militanza negli anni e nei decenni passati, non può non sentire un dolore interiore. A tanti dirigenti del PD, provenienti dai DS e oltre, non sembra gliene freghi più di tanto. Pensiamo che avranno modo di ricredersi. 9) Prodi è l’unico che ha vinto contro Berlusconi, perché ha vinto con il centrosinistra unito, Rutelli rifiutò i voti di Di Pietro, Veltroni ha rifiutato la sinistra e qualcun altro. 10) La nascita del PD ha creato 2 livelli decisionali. Il governo non ha mai lavorato in maniera collegiale, la sinistra ha subito una deriva economicista, che ha di fatto messo in secondo piano le sofferenze e i disagi del popolo, dando per riacquisito poi il suo consenso alla fine del mandato. (sic!) 11) La destra ha vinto in valori, modelli, stili di vita, Ha svolto una funzione egemonica sulla cultura, non quella elitaria, ma quella diffusa, popolare; ha creato un senso comune. La sinistra da oltre venti anni, ( ma forse dalla fine del PCI ) ha abdicato al suo ruolo, rinunciando a valori, progetti, idee, a rivendicare una società migliore, delle pari opportunità per tutti. La fine dell’ideologia è stata la fine di idealità, sogni, passioni. E’ da lì che si deve ripartire! Noi, i genitori, che abbiamo scritto queste righe, come forse si capirà, veniamo da lontano, dal PCI dei primi anni 70, abbiamo attraversato il PDS, e poi i DS. E lì ci siamo fermati. Coltiviamo ancora il sogno di una sinistra nuova, che unisca valori forse antichi, ma non vecchi, la difesa dei diritti delle persone, a partire dai più deboli, a quella della salvezza della Terra dal disastro ambientale, della salvezza e dignità di intere popolazioni, da fame, malattie, miseria e soprusi. Per questo siamo disposti ancora ad impegnarci.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
giarSrosso
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 22.04.08
Età : 74
Località : Grottaglie

MessaggioTitolo: Re: lettera a L'Unità non pubblicata   5/5/2008, 01:57

Cari compagni della lettera in oggetto.
Nella mia famiglia, ci siamo divisi, mezzi al PD, e mezzi a SA, in questa divisione del centrosinistra ho il sospetto che le due nuore che provenivano di famiglie di centro, hanno subito il richiamo di provenienza. Come vedete la divisione del centrosinistra ha provocato la perdita dei voti di trascinamento che la stessa unità aveva portato.
Sul piano politico, ha inibito la discussione costruttiva che creava la pedagogia indiretta per la costruzione di un sentire di sinistra nelle due nuore acquisite, la sindrome del perdente che è in noi, aiuta solo lo status quo e la destra. Mad
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.sxnet.it/index.php?option=com_mamblog&task=show&actio
Marcello Marani
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 31.05.08

MessaggioTitolo: Re: lettera a L'Unità non pubblicata   15/10/2008, 02:33

Anch'io ormai rassegnato all'astensione alla fine mi sono fatto trascinare nell'illusione del sorpasso ed ho provato a prestare il mio voto alla PaDella.

Voto che poi piuttosto che utile si è dimostrato totalmente e per due volte inutile: la prima in quanto non c'è stato nessun il sorpasso e la seconda perchè dando per acquisiti pirat pirat i "voti prestati" adesso vengono usati per confermare una linea di centrismo democristiano ultramoderato, che mi fa rimpiangere di non essermi astenuto.

Perchè, Compagni a sinistra della PaDella, il voto prestato non è sottratto a voi, in quanto i vostri si fa per dire "big", vi hanno "suicidati" a oartire dal 6 Maggio dello scorso anno, dopo averci illusi il 5 Maggio di avere capito che divisi non si andava da nessuna parte, ma poi non sono stati capaci di fare un passo avanti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: lettera a L'Unità non pubblicata   

Tornare in alto Andare in basso
 
lettera a L'Unità non pubblicata
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Tr. Bibbia: I Lettera ai Tessalonicesi (Completa)
» lettera scuola materna
» Lettera ai Credenti - Nuova Opera!
» lettera a un bambino mai nato
» Un saluto a tutte! Sono Stefania!

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LA NUOVA SINISTRA :: SPUNTI E RIFLESSIONI PER UNA NUOVA SINISTRA :: Discussioni di sinistra in libertà-
Andare verso: